Pubblicato da: fitonews | 6 febbraio 2018

Calendula e invecchiamento cutaneo

In Fitoterapia Calendula officinalis L. (Calendula) è la pianta d’elezione per il benessere della pelle. Alla pianta sono riconosciute funzionalità emollienti, lenitive, rinfrescanti e riepitelizzanti (uso topico): il suo impiego è volto soprattutto a trattare pelli secche, delicate e facilmente arrossabili.  Grazie a tali caratteristiche Calendula officinalis è indubbiamente la pianta che maggiormente può accompagnare la pelle nel suo invecchiamento in quanto contribuirà a migliorare l’elasticità e il trofismo cutaneo, rendendo la pelle più resistente agli insulti meccanici. Le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie (saponine triterpeniche, flavonoidi, carotenoidi, ecc.) proteggono inoltre la pelle nei confronti dei danni ossidativi prodotti dalle radiazioni solari. Uno studio di laboratorio ha dimostrato che l’applicazione di  calendula a cavie esposte ai raggi UV-B, ha permesso di ridurre gli effetti negativi sulla pelle (diminuzione stress ossidativo). Avvertenze: Il suo uso non dà luogo a fenomeni irritativi a meno che non vi sia un’allergia alla famiglia delle Asteraceae.Formulazioni: Oleolito, crema, pomata o unguento (2% – 5% -10% )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: