Pubblicato da: fitonews | 31 gennaio 2017

Il Cedro del Libano e la pelle…

cedrus_libani Cedrus libani M.G.1DH , il gemmoderivato ottenuto dai giovani getti del Cedrus libani Richard  (Cedro del Libano) è considerato il rimedio delle dermatosi cheratosiche, di quelle lichenificate, della cute disidratata, dell’anidrosi, ecc. Anche l’invecchiamento cutaneo è una valida indicazione per la sua prescrizione, in particolare per trattare il prurito sine materia che si manifesta soprattutto nella cute secca e mal vascolarizzata dell’anziano. Utile il suo impiego anche in caso di eczema, psoriasi e dermatosi psoriasiformi. Ulteriori e recenti indicazioni sono rappresentate dalla secchezza oculare dove la mancanza di lacrimazione irrita l’occhio fine a provocare ulcerazioni, e dalle forme sclerodermiche localizzate alle dita e al palmo delle mani, manuale gemmoterapiacaratterizzate da profonde e dolorose fissurazioni. In caso di concomitante forma allergica si può abbinare Ribes nigrum M.G.1DH, mentre in caso di eczema cheratosico con sovrinfezione batterica il gemmoterapico che può affiancare Cedrus libani M.G.1DH è Juglans regia M.G.1DH. Posologia: Cedrus libani M.G.1DH, 30-50 gocce, diluite in acqua e sorseggiate lentamente,  1-2 volte al dì

(tratto da : Campanini E., 2005, Manuale pratico di Gemmoterapia, Tecniche Nuove, Milano)

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: