Pubblicato da: fitonews | 23 luglio 2016

Calendula e le sue proprietà…

Calendula officinalisAi fiori di Calendula officinalis L. sono riconosciute proprietà antiflogistiche, antimicrobiche e cicatrizzanti. L’uso esterno (topico) della pianta risulta particolarmente utile nel trattamento di pelli secche, screpolate, delicate e facilmente arrossabili, di ferite e lesioni cutanee, nelle ipercheratosi (callosità plantari dolorose, cheratosi palmo-plantare), nelle foruncolosi e nelle dermatiti in genere, ecc. Grazie all’azione di normalizzazione della circolazione capillare sostenuta dai flavonoidi, alla presenza di mucillagini e sostanze antisettiche la pianta è in grado di svolgere una valida azione emolliente e lenitiva, di migliorare il trofismo cutaneo, di facilitare i processi riparativi e di manifestare attività batteriostatica. Molti sono gli studi che segnalano come una preparazione topica di Calendula (pomata, crema) sia in grado di promuovere la guarigione delle ferite incrementando la produzione di fibrina, stimolando la formazione di nuove cellule e migliorando la microcircolazione locale.Viene anche segnalato l’uso di preparati a base di Calendula nel trattamento delle alterazioni flogistiche a carico delle mucose orofaringee: l’infuso o la tintura diluita in acqua possono essere utilizzati con reale efficacia, come gargarismi e colluttorio, in caso di tonsilliti e infiammazioni delle vie aeree superiori, stomatiti, afte, gengiviti, piorrea e parodontopatie. Più raro è l’impiego per os: la presenza della frazione polisaccaridica (azione immunostimolante) ne giustificherebbe la prescrizione nelle malattie da raffreddamento, nelle forme erpetiche e nelle infezioni cutanee. I polisaccaridi presenti nel cover ultimofitocomplesso della pianta mostrano, infatti, sia in vitro che in vivo, una notevole attività immunostimolante e antivirale. I componenti dell’olio essenziale, inoltre, sarebbero responsabili delle riconosciute attività antimicrobiche, antifungine e antivirali.  Altra importante indicazione risulta essere quella relativa alla sua prescrizione come emmenagoga e antidismenorroica in quanto in grado di ristabilire il flusso mestruale diminuendone i fenomeni dolorosi, i disturbi di natura riflessa e regolarizzando il ciclo mestruale. L’azione sarebbe da attribuire alla presenza dei flavonoidi (azione antispasmodica, antiflogistica, ecc.). Altre segnalazioni riguardano le proprietà coleretiche e ipolipemizzanti: i saponosidi presenti nel fitocomplesso contribuiscono, difatti, ad abbassare il livello plasmatico di colesterolo e trigliceridi.
Curiosità:Nel testo di padre Antonelli (anni Trenta del 1900) si legge quanto segue:«Di più questa pianta è una specie di barometro per gli agricoltori: se alle sette del mattino i fiori non sono aperti, pioverà di certo in giornata; se i fiori sono aperti tra le sei e le sette si può sperare nel bel tempo».
(Testo tratto da Campanini E., 2013,  Piante medicinali in Fitoterapia e Omeopatia, Tecniche Nuove, Milano)

 

Annunci

Responses

  1. Ciao! Io uso la tintura madre di Calendula diluita in acqua tiepida per curare il piede del mio cane affetto da Malassezia. Dopo il bagno applico Tea tree oil ma per ora i risultati sono deludenti. Ho provato ad affiancare a questo trattamento anche due rimedi omeopatici ma ancora non ci siamo 😦 Laura

    • Ciao, grazie per l’attenzione al mio blog!
      Ti segnalo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)consiglia di diluire in questo modo la Tintura Madre di Calendula: 1 cucchiaino da tè diluito in 2 cucchiai di acqua.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: