Pubblicato da: fitonews | 13 dicembre 2015

Una liana per la salute: Uncaria tomentosa

uncaria1Uncaria tomentosa (Willd) DC (Uña de gato – unghia di gatto), conosciuta anche come “liana del Perù“, è una liana appartenente alla famiglia delle Rubiaceae. Alla  corteccia del fusto e delle radici di piante adulte di Uncaria sono  attribuite proprietà immunomodulantiantivirali. Sono state segnalate anche proprietà antiflogistiche e antalgiche utili per trattare dolori artritici o reumatici: tale azione sarebbe da attribuire alle proprietà antiossidanti in grado di inibire la “cascata” infiammatoria.La sua somministrazione come preventivo nei riguardi delle patologie invernali potrebbbe pertanto essere particolarmente indicata in soggetti sofferenti di artrite reumatoide e artriti in genere. E’ stato pubblicato uno studio ove viene segnalato che volontari vaccinati nei confronti delle infezioni pneumococciche e ai quali era stato somministrato un’ estratto standardizzato di Uncaria uncariapresentavano una attività immunitaria superiore ai soggetti vaccinati che non avevano assunto la pianta.  Suggestiva la segnalazione che deriva da una piccola ricerca effettuata dalla Federation of American Societies for Experimental Biology di Washington DC (1999) dalla quale emerge che preparati della pianta impedirebbero il deposito di β-amiloide (sostanza tossica coinvolta nello sviluppo della malattia di Alzheimer) nel cervello di cavia. Data la variabilità stagionale del profilo alcaloideo risulta importante la standardizzazione degli estratti della pianta per definire esattamente le reali potenzialità immunostimolanti. La predominanza o meno degli alcaloidi di tipo tetraciclico o pentaciclico risulta, infatti, assai importante nel determinare l’attività farmacologica della pianta: i primi esercitano una più netta azione ipotensiva ed una modesta attività immunostimolante; nei secondi, al contrario, è quest’ultima dizionarioazione a prevalere.
Gli scienziati hanno iniziato a studiare la pianta solo a partire dagli anni 70 del secolo scorso. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha convocato nel 1994 a Ginevra, la prima Conferenza Internazionale sulla Uncaria tomentosa: i benefici di questa pianta sono stati riconosciuti all’unanimità. La ricerca si è concentrata principalmente sulle alcaloidi, sei dei quali sono stati ritenuti in grado di migliorare   l’immunità.
Curiosità:
Svariate tribù della foresta pluviale amazzonica del Perù la considerano da sempre una pianta sacra e le attribuiscono una azione sia sulla mente che sul corpo. Per gli etno-botanici  questo significa  che Uncaria possiede notevoli proprietà medicinali.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: