Pubblicato da: fitonews | 20 novembre 2015

Pappa reale, polline e propoli:un aiuto dalla natura per affrontare l’inverno…

pappa-reale-benefici-utilizzi-controindicazioniPappa reale
Presenta una composizione assai complessa: contiene pochi zuccheri, mentre è ricca di sostanze proteiche, aminoacidi liberi, vitamine, sali minerali, acidi grassi ed altre sostanze biologicamente importantissime. Ricordo che non ammuffisce né fermenta grazie al suo potere antibatterico. La sua somministrazione potenzia le risorse naturali dell’organismo, e  permette un miglior rendimento fisico ed intellettuale. Presenta, inoltre, proprietà antibiotiche ed antivirali. L’assunzione periodica (per 2-3 settimane, 2-3 cicli l’anno) combatte la fatica fisica e psichica, migliora le difese contro le malattie e stimola l’appetito Si tratta pertanto di un alimento vitalizzante e che tra l’altro possiede innegabili proprietà antibiotiche ed antivirali.

pollinePolline
Il nome deriva dal latino pollen = polvere fine. E’ ricco di azoto, cioè di sostanze proteiche, di aminoacidi, e di tanti altri fattori essenziali ad alta capacità biologico-nutritive. L’insieme di questi fattori, necessari all’organismo per la crescita  e per il mantenimento dell’equilibrio biologico, contribuisce a far sì che il suo utilizzo aiuti  in modo naturale a prevenire e curare l’anemia, a migliorare le funzioni digestive, a stimolare le secrezioni endocrine, ad aumentare il tono dell’organismo sia in chi sta bene sia in chi soffre di alterazioni del tono dell’umore. Inoltre il polline è estremamente ricco in minerali : si può affermare che sia una vera e propria miniera di sali minerali e che costituisca, pertanto, una fonte alimentare di grande importanza per la prevenzione e cura delle carenze minerali. Si possono fare trattamenti  di almeno un mese prediligendo i cambi-stagione. La posologia, però, deve essere individualizzata.

propoli-resinaPropoli
Il nome deriva da Pro polis = davanti alla città, perché ammassata all’ingresso dell’arnia dove serve a neutralizzare gli insulti esterni. Si tratta di una resina il cui significato nell’economia dell’alveare sarebbe quello di costituire una materia cementante e nello stesso tempo di difesa contro le infezioni che possono colpire la famiglia, e ciò per le proprietà battericide ed antivirali che possiede. La  propoli si distingue per la sua attività antibiotica, antivirale, antinfiammatoria e cicatrizzante. L’attività batteriostatica e battericida è estesa a numerosi ceppi microbici (streptococco, stafilococco, colibacilli, ecc.) ed è affiancata da un’attività di rinforzo delle difese immunitarie. Una serie di lavori compiuti soprattutto nei paesi dell’Est ha evidenziato un’attività veramente notevole della Propoli nei confronti del virus influenzale: in corso di epidemie influenzali permette di prevenire la malattia. Si dimostra preziosa, inoltre, nella terapia delle affezioni dell’apparato respiratorio (attività antiinfiammatoria e battericida). Oltre ai minerali, che rivestono un ruolo importante in molti processi del metabolismo cellulare, si ritrovano acidi organici, fenolici, aldeidi aromatiche , sostanze a cui si deve l’attività antibatterica ed antivirale , ecc.Avvertenze: E’ controindicata in caso di predisposizione allergica alle punture di ape.
(Tratto da : Campanini E.-Biondo S.,2011, Terapie complementari in geriatria, Tecniche Nuove)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: