Pubblicato da: fitonews | 19 luglio 2015

Dolce anguria….

anguriaMolto ricco di acqua (92%), l’anguria o cocomero (Citrullus lanatus) è un frutto succoso e decisamente rinfrescante.  Appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae  ed è originario dell’Africa australe (Botswana, Lesotho, Namibia, Africa del Sud). Si fa menzione di questa pianta nei geroglifici dell’Antico Egitto risalenti a cinquemila anni. Il nome  cocomero deriva dal latino “cucumis”, mentre anguria dal greco “angurion”, nomi che presentano lo stesso significato: cetriolo. L’anguria venne introdotta in Europa, probabilmente ad opera degli Arabi, dopo il XII sec. La specie più diffusa è la Crimson Sweet che si presenta rotonda e per lo più allungata, di colore verde chiaro alternato a strisce verde scure. Altra qualità è la Sugar Baby, inconfondibile, in quanto è piccola, tonda e di colore verde scuro. Da tempo immemorabile, è apprezzato nei paesi caldi dove svolge un ruolo di primo piano quando l’acqua è scarsa o è inquinata. E ‘grazie alla sua resistente scorza che può crescere nelle zone in cui altri alimenti ad alto contenuto di acqua (pomodori, fragole, sedano) non possono sopravvivere.
anguria2Il sapore dolce dell’anguria dipende  dalla composizione dei suoi zuccheri: saccarosio 40% , fruttosio 37%, glucosio 23%. Il potere zuccherino del fruttosio è più elevato rispetto al saccarosio (1,3-1,7 volte) e al glucosio. L’elevata concentrazione in    fruttosio  favorisce la percezione della dolcezza del frutto. Il valore calorico è basso: 30 kcal per 100 g  (meno delle fragole o dei lamponi!). L’anguria fornisce un interessante apporto in vitamina C, B,A, E. Frutto che cresce rapidamente, non  riesce a concentrare importanti quantità di minerali. Sono segnalati comunque   potassio,   magnesio, piccole quantità di calcio, fosforo e vari oligoelementi (ferro, zinco, rame, manganese, ecc.).  Importante è infine la presenza di sostanze a proprietà antiossidanti (carotenoidi) fra cui il licopene. E’ ormai dimostrato come la presenza nella frutta e nella verdura di  antiossidanti rivesta un ruolo protettore nei confronti delle malattie cardiovascolari e delle malattie degenerative e croniche. L’anguria rappresenta anche una fonte alimentare di citrullina, un coltivazione-anguria_NG3aminoacido  che nel nostro  organismo viene convertito in arginina (un amminoacido essenziale), in grado di svolgere un ruolo benefico a livello dei vasi sanguigni  e del sistema immunitario.

Curiosità:

– I semi dell’anguria: In Africa, sono considerati un alimento   in quanto ricchi di proteine, carboidrati e grassi. Inoltre, se ne estrae un olio commestibile. In India, vengono trasformati in farina per il pane. In Asia, sono mangiati tostati e salati.

– “Il cocomero identifica da sempre l’allegra convivialità. Secondo una leggenda, per la sua forma di palla, è stato uno dei primi strumenti di gioco degli dei. Secondo la religione egizia il cocomero, nascendo dal seme del dio Seth, divinità del deserto e dei morti, veniva spesso deposto nelle tombe dei faraoni come forma di sostentamento per l’aldilà. Dell’anguria si legge nella Bibbia, là dove è scritto, che gli Ebrei nel deserto del Sinai rimpiangevano i cocomeri  mangiati in Egitto” (Taccuini storici).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: