Pubblicato da: fitonews | 26 luglio 2014

Mr.Magoo e le melanzane….

melanzanaLa melanzana (Solanum melongena var. esculentum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanaceae di cui si consuma il frutto come verdura. Originaria dell’area indo-birmana, arrivò nel bacino mediterraneo grazie ai navigatori arabi. A partire dal Medio Evo venne coltivata in Europa dagli Spagnoli e solo nel XV secolo la sua coltivazione si diffuse nel sud della Francia e  in Italia. Attualmente in Italia, la coltivazione della melanzana ha un’estensione di circa 12.000 ettari. La melanzana presenta una elevata concentrazione di fibre (2,5 g/100 g in media), minerali (calcio: 20,1 mg/100 g in media, potassio, ecc.), vitamine (C, B1,B6, ecc) e sostanze antiossidanti.Il valore calorico è basso (29 Kcal/100g). Nella melanzana cruda è presente solanina, sostanza glicosilata tossica, responsabile del sapore amaro: il  contenuto è importante solo nelle specie selvatiche non commestibili mentre nei cultivar di melanzane  non si superano mai i livelli di sicurezza di concentrazione in solanina (pari a 200 mg/kg come consigliato dall’OMS e dalla FAO). La cottura e una adeguata preparazione (salarle e lasciarle scolare prima della cottura) rendendo la melanza un alimento sicuro.
La melanzana è segnalata come una verdura dotata di un elevato potere antiossidante. Numerosi sono gli studi melanzanaepidemiologici che segnalano come un consumo elevato di sostanze antiossidanti possa proteggere dall’insorgere di malattie cardiovascolari, di alcune forme di tumore e malattie croniche. Fra le sostanze ossidanti presenti si segnalano gli acidi fenolici, in particolare l’acido clorogenico. Studi su cavia hanno evidenziato come un mélange di sostanze antiossidanti ottenuto dalla melanzana determini una riduzione dell’ossidazione del colesterolo LDL (colesterolo cattivo) e una diminuzione della concentrazione dei lipidi nel sangue. Importante anche la presenza di antocianine nella buccia: la varietà conosciuta come Black magic (a buccia scura) ne risulta particolarmente ricca (tre volte di più rispetto alle altre varietà). Sempre nella buccia è stata isolata la nasunina, un pigmento che oltre a proprietà antiossidanti, ha dimostrato in vitro la capacità di diminuire la proliferazione anomala dei vasi sanguigni implicati nello sviluppo dei tumori e delle malattie cardiovascolari.
Curiosità:
hero_art1– Mr. Magoo, il personaggio principale del cartone animato omonimo, “un ricco pensionato, basso e molto miope che a causa della sua debole vista si trova continuamente nei guai, in genere senza rendersi assolutamente conto dei pericoli che corre e delle disavventure che gli capitano” è il proprietario  di una società che vende melanzane.

-«Il medico arabo Ibn Botlan, riteneva che la melanzana generasse “melanconici umori” e spingesse a una sfrenata bramosia sessuale. Il filosofo persiano Avicenna scriveva: “se ne mangiano i frutti per procurare lussuria”. Nel Cinquecento il Mattioli ne ricordava gli usi popolari e le proprietà afrodisiache: “mangiansi volgarmente fritte nell’olio con sale e pepe come i fonghi… usansi in Italia di mangiare questi frutti per provocare a lussuria”.» (Taccuini storici)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: