Pubblicato da: fitonews | 9 aprile 2014

Linfa di betulla per il nostro benessere

betullaLinfa di betulla 1 DH (Sève de bouleau) rientra tradizionalmente nelle prescrizioni della Gemmoterapia anche se non si tratta né di un macerato glicerico né di un gemmoderivato: la linfa infatti non è un tessuto embrionale e anche le modalità di preparazione sono diverse da quelle usate per preparare i gemmoderivati. La Linfa ottenuta dalla Betula verrucosa Ehrhart (Betula alba L) è un liquido chiaro, quasi incolore, simile all’acqua: non a caso in passato era conosciuta anche come “acqua di betulla”. Questo liquido vegetale opportunamente trattato, seguendo un procedura codificata, viene diluito  alla prima decimale (1DH) in alcool a 30%. Si ottiene così la  Linfa di betulla 1DH utilizzata in terapia.Ricca in potassio, ha come principali proprietà l’ attivazione della diuresi e l’ eliminazione delle scorie metaboliche, colesterolo ed acido urico in particolare. Allo stato naturale la linfa contiene svariati oligoelementi: i più abbondanti oltre al potassio, risultano essere calcio, magnesio e manganese. Sono presenti inoltre cromo e selenio di cui sono ben conosciute le proprietà antiradicaliche. La presenza di sostanze antiradicaliche contribuisce a potenziare l’azione di altri antiossidanti eventualmente assunti aiutando l’organismo nei suoi meccanismi di difesa a livello cellulare. Altri costituenti della linfa sono gli amminoacidi (glutammina,citrullina,acido glutammico,isoleucina,valina, asparagina,ecc.), l’acido malico, il glucosio sèvee il fruttosio.Gli amminoacidi determinano un’azione tonica che concorre allo stato di benessere generale determinato dalle proprietà depurative e drenanti. La grande indicazione della Linfa di Betulla 1DH è quella riguardante il trattamento della cellulite ove riduce nettamente l’impastamento e la componente algica oltre a contrastare, grazie all’aumento della diuresi, la ritenzione idrica quasi sempre presente. Per queste sue peculiarità e per l’attività ipocolesterole­mizzante che la caratterizza, rientra negli schemi terapeutici del trattamento del sovrappeso. La Linfa di Betulla1DH mostra, infatti, una spiccata attività diuretica e uricolitica, che la rende un ottimo drenante generale per l’organismo, indicata in caso di iperuricemia, renella e di  ritenzione idricaIn caso di ritenzione idrica premestruale e nel climaterio la sua azione può essere potenziata da Rubus idaeus MG1DH (medicamento delle disondocrinie)Può essere vantaggiosamente prescritta anche in reumatologia nel trattamento coadiuvante delle forme artrosiche, in particolare se accompagnate da iperuricemia, in quanto manifesta una blanda azione antalgica sostenuta dalla presenza di due eterosidi: betuloside e monotropitoside che per idrolisi liberano salicilato di metile ad attività analgesica ed antinfiammatoria.
(Testo tratto da: Campanini E., Manuale pratico di gemmoterapia, II edizione,Tecniche Nuove)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: