Pubblicato da: fitonews | 12 marzo 2014

Che stanchezza!!!

imagesSi ritiene che il  50% dei pazienti si lamentino con il proprio medico di stanchezza o astenia (dal greco a-sthenos = privo di forza). Sintomi comuni dell’astenia sono la mancanza di appetito, l’insonnia, un affaticamento muscolare e intellettuale con difficoltà di concentrazione e scarsa memoria, calo della libido, e una sensazione di stanchezza o fatica pressochè costante. Importante è indigare le possibili cause di questo stato che possono essere molteplici: organiche (infettive, metaboliche, endocrine, neurologiche, ecc.) psichica (depressione, turbe nevrotiche) o funzionali (la maggioranza dei casi). Le prime due situazioni richiedono ovviamente interventi diagnostici e terapeutici medici mirati.La medicina naturale (fitoterapia, omeopatia, gemmoterapia) possono essere di reale aiuto nel  caso di astenia funzionale che vede alla base, nella maggioranza dei casi, fattori di stress  e sovraffaticamento. La fitoterapia prevede l’impiego di piante medicinali ad azione adattogena, in grado cioè di innalzare la resistenza fisica nei confronti dello stress ambientale e di aumentare Panax ginseng orto botanico firenze 2010 691l’efficienza generale in situazioni di carico, riuscendo ad adattare l’organismo a condizioni di carico straordinario, prevenendo in tal modo l’insorgenza delle malattie: Rhodiola rosea L., Eleutherococcus senticosus Rupr. Et Maxim., Panax ginseng C. Meyer.
In  Gemmoterapia si utilizzano: Ribes nigrum M.G.1DHBetula verrucosa semi M.G.1DH,Quercus peduncolata M.G.1DH, Rosmarinus officinalis M.G.1DH ecc.
 Il gemmoderivato ottenuto dai semi di Betula verrucosa(Betula verrucosa semi M.G.1DH)  è indicato nella neurastenia da affaticamento intellettuale: manifesta infatti un’influenza positiva a livello delle funzioni cognitive quali memoria e concentrazione e nel mantenere una buona qualità del sonno. Si segnala, inoltre, un blando effetto antidepressivo che, unitamente al miglioramento delle funzioni cognitive, lo rende un gemmoderivato particolarmente adatto anche alla senescenza.
Quercus peduncolata M.G.1DH è utilizzato come tonico generale negli stati di convalescenza prolungata, nel surmenage, nell’astenia, nell’ipotensione arteriosa, grazie all’azione azione stimolante a livello della corteccia surrenale. rosmarino-01
Rosmarinus officinalis M.G.1DH presenta, oltre alle proprietà colagogo-coleretiche e ipocolesterolemizzanti,  proprietà stimolanti a livello della corteccia surrenale   in grado di determinare una  valida azione tonica e miglioramento dei processi mnemonici (stimola l’attività cerebrale). E’ buona norma non assumere Rosmarinus officinalis M.G.1DH la sera in quanto stimola l’attività cerebrale. Si consiglia cautela in caso di ipertensione.
Per concludere è bene  infine consigliare anche un’alimentazione ricca in frutta e verdura fresca, cereali integrali, ecc. che aiuteranno, grazie alla ricchezza in oligoelementi, vitamine e sostanze antiossidanti  il nostro corpo a meglio recuperare la vitalità perduta. Da non dimenticare  il prezioso contributo dell’oligoterapia (Magnesio, in particolare).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: