Pubblicato da: fitonews | 18 gennaio 2014

Decisioni amare per i dolci alla cannella….

512px-Cinnamomum_Verum_vs_Cinnamomum_BurmanniiLa cannella è un albero sempre verde alto dai 6 ai 12 metri, spesso si presenta però come un arbusto a causa dei ripetuti tagli. Numerose sono le specie, ma quelle più utilizate per la loro corteccia sono la cannella di Ceylon (Cinnamomum verum = Cinnamomum zeylanicum) e la cannella della Cina (Cinnamomum cassia).
In medicina sono utilizzate ambedue le specie con analoghe indicazioni: la Commissione E della Sanità tedesca  indica l’uso della corteccia in caso di perdita dell’appetito, di disturbi dispeptici (spasmi moderati del tratto gastro-intestinale, meteorismo e flatulenza). La Note explicative de l’Agence du médicament (Francia) aggiunge altre due indicazioni: astenie funzionali e per facilitare la presa di peso. L’uso della cannella viene sconsigliato in caso di allergia alla cannella, al balsamo del Perù (aldeide cinnamica) e nelle donne in gravidanza.
L’industria agro-alimentare utilizza di preferenza C.cassia: la Cannella di Ceylon è infatti molto costosa pertanto la maggior parte dei prodotti alimentari utilizzano la più economica cannella Cassia. Nel 2006 da controlli effettuati in Germania emerse che alcuni dolci industriali alla cannella (C.cassia) contenevano elevate concentrazioni di cumarina, una sostanza  che può causare  sofferenza epatica in persone particolarmente sensibili. Dopo gli opportuni accertamenti, l’Ufficio federale della sanità pubblica diede istruzione agli organi esecutivi di ritirare dal mercato determinati prodotti alimentari che contenevano una concentrazione eccessiva di cumarina.
c.cassiaLa cannella di Ceylon sembra comunque non porre questo tipo di problema in quanto, a differenza della cannella cassia, contiene scarse quantità di cumarinaUno studio condotto nel 2010 in Germania ha infatti segnalato che, in media, Cassia cannella in polvere contiene fino a 63 volte più cumarina della C. di Ceylon, mentre gli sticks di cannella cassia ne contengono 18 volte di più rispetto alla Cannella di Ceylon. Gli Autori sottolineano come “sono necessarie ulteriori ricerche per identificare i fattori che influenzano i livelli di cumarina nella Cannella cassia e per consentire, in futuro, la raccolta di cannella cassia con bassi livelli di cumarina.”
Recentemente in seguito ad un articolo pubblicato sulla rivista Journal of Agriculture and Food Chemistry nel quale si segnala che la cumarina presente nella  cannella cassia “potrebbe” aumentare il rischio di danno epatico  “in caso di elevato consumo”, la EU Health Authorities ha imposto  limiti precisi relativi alla quantità di cannella che può essere aggiunta a determinati alimenti: per i dolci tradizionali o stagionali  possono essere utilizzati 50 milligrammi di cannella per chilogrammo di impasto, mentre per i dolci comuni solo 15 milligrammi. Ogni stato membro della UE, inoltre, ha la responsabilità di 

kanelsnegledeterminare le categorie di appartenenza dei dolci. Le nuove normative e riclassificazioni hanno portato alla riduzione della quantità di cannella utilizzata per il confezionamento dei dolci di almeno il 70 per cento. Considerando che i dolci alla cannella (kanelsnegle, cinnamon rolls ecc.) rappresentano da sempre il dessert preferito nel Nord Europa, la normativa ha causato un forte allarmismo e scontento sia da parte dei produttori che dei consumatori. In particolare da parte dei produttori artigiani si segnala un eccesso di attenzione per una spezia naturale mentre si trascura di verificare gli ingredienti di tanti prodotti industriali normalmente definiti come “cibo spazzatura”. In questa situazione si segnala la posizione delle Autorità alimentari del Regno Unito che, invece, asseriscono che i dati pubblicati derivano da uno studio limitato e che incriminare la cumarina come sostanza non sicura sia un dato “discutibile”. Per tale motivo, per ora, tale restrizione sull’uso della cannella per i panettieri britannici non passerà.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: