Pubblicato da: fitonews | 2 settembre 2012

A proposito di Mangostano…

 Il Mangostano (Garcinia mangostana L.è un albero appartenente al genere Garcinia, famiglia delle Clusiaceae: è originario dell’Asia tropicale (Malesia, India, Myanmar,  Sri Lanka, ecc.). Il frutto dal sapore dolce-acidulo è commestibile ed è molto apprezzato dalle popolazioni locali. Il frutto e altre parti della pianta (pericarpo del frutto, foglie, corteccia, ecc.), sono utilizzati nella medicina asiatica per curare varie patologie ma è soprattutto l’uso alimentare quello più diffuso. Studi preliminari (in vitro) hanno evidenziato la presenza (in particolare nel pericarpo del frutto) di xantoni ad azione antiossidante che in parte confermano le proprietà salutari di questo frutto ma che non ne fanno sicuramente una “panacea” come astute campagne pubblicitarie lanciate in Occidente tendono a far credere. Gli studi, ad oggi, sono infatti ancora molto carenti: sono presenti in letteratura studi condotti in vitro e su animali ma mancano quelli clinici di qualità e risulta quindi difficile valutarne la sicurezza e l’efficacia per la prevenzione o il trattamento di malattie importanti per il quale il succo viene segnalato (patologie cardiache, diabete, cancro, malattie della pelle, morbo di Parkinson e Alzheimer, ecc.). La rivista Altroconsumo ha sottolineato come non esistano studi che dimostrino le capacità terapeutiche vantate da questo prodotto e ha quindi presentato all’Autorità garante della concorrenza e del mercato una denuncia per pubblicità ingannevole e per pratica commerciale scorretta contro il prodotto in questione.
“Il prezzo elevato di questi succhi di frutta e la mancanza di attendibili dati clinici non giustificano per ora, la loro introduzione nella nostra alimentazione. Tanto più che  abbiamo già accesso ad una grande varietà di piccoli frutti e verdure locali che presentano proprietà benefiche clinicamente dimostrate e con un valore antiossidante elevato: mirtillo, lampone, fragola, broccoli, pomodori, cipolla, per esempio. La miglior fonte di giovinezza si trova nelle nostre azioni quotidiane  quando ci prendiamo cura della nostra salute, non affidandoci  ad un singolo alimento “miracoloso”  (H.Baribeau, 2008).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: