Pubblicato da: fitonews | 3 maggio 2012

Una radice d’oro per la salute…

Rhodiola rosea L., conosciuta anche come radice d’oro, vive nelle regioni artiche della Siberia orientale ove cresce spontaneamente. Alla radice sono riconosciute  proprietà adattogene (rafforza il sistema immunitario  e combatte lo stress) e  antidepressive. Interessante il suo effetto anabolico a livello muscolare con conseguente aumento della capacità di resistenza allo sforzo fisico e con miglioramento delle prestazioni fisiche. La pianta può essere pertanto considerata un valido tonico psicostimolante. […] Gli studi  relativi alla Rhodiola rosea sono iniziati negli anni sessanta del secolo scorso soprattutto ad opera di ricercatori russi e scandinavi i quali segnalarono al mondo accademico le proprietà terapeutiche di questa pianta medicinale. Alla Rhodiola rosea  infatti la tradizione popolare attribuiva la proprietà di accrescere la forza fisica, la memoria e le capacità cognitive, di favorire la longevità e il vigore sessuale […]. Solo negli ultimi anni sono stati pubblicati studi randomizzati che hanno contribuito a confermare tali indicazioni (Capasso, 2006). […]la pianta presenta oltre a consolidate indicazione provenienti dall’uso popolare, anche evidenze farmacologiche “certe” per quanto riguarda il suo impiego nella stanchezza ed “emergenti” per quanto riguardo il sostegno delle funzionalità cognitive e dell’umore. Per quanto riguarda le capacità cognitive, studi condotti in doppio cieco con placebo,   hanno dimostrato che preparati  a base di Rhodiola rosea  risultano particolarmente efficaci nel migliorare le funzioni cognitive in caso di stress e affaticamento. Con la sua assunzione si verifica infatti riduzione della fatica mentale, miglioramento della memoria a breve termine, della capacità di concentrazione e di effettuare un calcolo mentale, miglioramento  della percezione  visiva e auditiva e dello stato generale, etc. e assenza di effetti collaterali. Viene consigliato pertanto di assumere preparati a base di Rhodiola rosea a scopo preventivo, in particolare  quando si prevedono intensi periodi di stress sia fisico che mentale. La sua prescrizione risulta ottimale  nelle situazioni di sovraccarico di lavoro (acuto o cronico) che hanno determinato diminuzione della prestazione lavorativa, disturbi del sonno, scarso appetito, irritabilità, ipertensione, mal di testa e affaticamento. Può essere inoltre indicata in caso di  fibromialgia e sindrome da fatica cronica. (Tratto da: Dizionario di Fitoterapia e piante medicinali, Ed. Tecniche Nuove, 3°edizione, 2012)

Annunci

Responses

  1. Io la uso da qualche mese e ne sto trovando beneficio in effetti. Mi è stata consigliata perchè mi trovavo in una situazioni di sovraccarico di lavoro ormai prolungata che mi stava portando disturbi del sonno, scarso appetito, irritabilità, ipertensione e affaticamento. Forse amplificata anche da un’adenoma ipofisario e da tutti i controlli che stavo facendo in quel periodo. Associata al riposo permette, secondo me, un recupero più veloce.

    • Dove si può acquistare?

      • In farmacia, parafarmacia, erboristeria.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: