Pubblicato da: fitonews | 12 febbraio 2012

Spirulina: cibo degli dei

Appartiene alle alghe blu caratteristiche delle acque dolci, in particolare delle acque alcaline ricche in bicarbonato di sodio. Commestibili, di gusto non sgradevole, sono molto nutrienti e facilmente digeribili in quanto le loro membrane non sono fibrose ma muco-proteiche. Originaria dell’America Centrale era utilizzata già nell’antichità grazie alle  sue caratteristiche. Gli Atzechi  la chiamavano Cibo degli Dei. Scrivono Y. Donadieu e J.Basire (Les algues, Maloine, [1985]1996): “Spirulina maxima, che troviamo nei laghi alcalini della vallata del Texcoco in Messico, fu molto utilizzata come alimento (mescolata al mais) dagli Atzechi con il nome di Tecuitlatl”. La sua composizione qualitativa è molto simile a quella delle alghe marine (vedi tabella) ma se ne differenzia dal punto di vista quantitativo (scarsissima presenza di iodio): glucidi 18% (alghe marine 60%); acidi grassi essenziali insaturi 6,5% (elevata concentrazione di  acido gamma-linoleico); proteine 65-70% (alghe marine 10%); elevata concentrazione in vitamine e in particolare vit. B12, provitamina A e vit. E (tocoferolo); elevata concentrazione in ferro; enzimi (proteasi e amilasi), ecc. L’alga spirulina viene considerata “ la più ricca fonte naturale di proteine mai scoperta ”  con la presenza, in elevata concentrazione, di tutti gli amminoacidi essenziali. Per quanto riguarda le sostanze minerali, il ferro presenta a parità di peso “una concentrazione 10 volte più importante rispetto agli spinaci e 5 volte più che nel prezzemolo che rappresentano gli alimenti vegetali più ricchi in questo metallo” (Donadieu Y.). La spirulina, ricca in principi  antiossidanti, svolge inoltre azione antiradicalica. Si tratta pertanto di un’alga che rappresenta una buona fonte di acido gamma-linoleico(ritenuto in grado di favorire la perdita di peso) e di proteine. Riassumendo le caratteristiche principali legate ad una sua assunzione sono: 1)apporto importante in proteine e amminoacidi essenziali;2)apporto importante in acido gamma-linoleico;3)azione anoressigena; 4)azione antiflogistica e antiedemigena a livello topico (enzimi). Per queste sue proprietà viene considerata un valido aiuto per promuovere la perdita di peso nei regimi dimagranti. Manifesta inoltre una importante azione antiastenica e contribuisce a migliorare il rendimento psico-fisico.Non a caso quindi l’Organizzazione delle  Nazioni Unite ne ha riconosciuto l’importanza  e ha introdotto la  Spirulina nella sua agenda per lo sviluppo sostenibile  e l’Istituzione Intergovernativa per l’Uso della Micro-alga Spirulina contro la malnutrizione (Intergovernmental Institution for the Use of Micro-Algae Spirulina Against Malnutritiona- IIMSAM) ha ottenuto lo status di osservatore alle Nazioni Unite al Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC).
Avvertenze: occorre prestare attenzione alle proprietà anticoagulanti e alle reazioni allergiche che può provocare in alcuni soggetti. Si consiglia di assumere sotto controllo medico. (Tratto da: Campanini E., Sovrappeso e cellulite, Tecniche Nuove, Milano, 2005)

Annunci

Responses

  1. grazie Enrica per l’approfondita analisi della Spirulina.
    La uso da anni, in primavera, per combattere l’astenia e alzare la mia bassissima pressione. E’ stata, inoltre, valido supporto quando danzavo professionalmente: un eccitante naturale più efficace del caffè ma molto meno dannoso.
    Marinella

    • grazie per la tua testimonianza!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: