Pubblicato da: fitonews | 22 dicembre 2010

Il vischio: simbolo di prosperità e di lunga vita….

Il Vischio (Viscum album L. era considerato nell’antichità una pianta sacra in grado di scacciare gli spiriti maligni e ridare la salute: un rimedio universale per tutte le malattie. Non a caso il nome celtico significa “colui che guarisce tutto”. Quando i Druidi raccoglievano il vischio tagliandolo, esclamavano:  “O Ghel an Heu” ovvero ” Che il grano germogli!”
Questa espressione benaugurale si trasformò nel  medioevo nella frase ” Al vischio l’anno nuovo” fino ad arrivare al “buon e felice anno nuovo” dei nostri giorni. I Greci e i Celti   usavano i rametti fogliati per curare in particolare l’ipertensione e l’arteriosclerosi e sono queste le indicazioni che la fitoterapia tradizionale ha conservato. Alla pianta vengono infatti riconosciute proprietà ipotensivanti. Occorre però fare molta attenzione: per la presenza di composti tossici, il vischio può essere impiegato solo sotto controllo del medico. Si segnala, inoltre che l’ingestione delle bacche può provocare gravissime intossicazioni. La Gemmoterapia, che si avvale dei giovani getti alla 1CH (una particolare diluizione omeopatica), ne rende più sicuro l’utilizzo terapeutico.E per finire voglio ricordare che questa pianta rappresenta anche un simbolo di prosperità e di lunga vita…ed è per questo che ci si bacia sotto il vischio!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: