Pubblicato da: fitonews | 22 settembre 2010

Osmanthus fragrans: un fiore dalla Cina (2)

I fiori di Osmanthus fragrans (guì huā) sono impiegati in infusione insieme al tè nero o verde per preparare una gradevole tisana alla quale conferiscono il loro particolare aroma.
La medicina popolare consiglia il Sanjie osmanthus tea (Oolong tea e fiori di Osmanthus) per promuovere il metabolismo della pelle, migliorarne l’aspetto e per attenuare le macchie cutanee (lentiggini) e le rughe. Ai fiori viene inoltre riconosciuta un’azione “disintossicante” nei confronti di vari agenti chimici e farmacologici. Il polline dei fiori è ricco in vitamina A e C e in  oligoelementi (tracce).

La cucina cinese, utilizza i fiori per preparare una marmellata aromatica, biscotti dolci,ravioli (dumplings), zuppe, e anche un  liquore. In Cina, oltre  allo zucchero aromatizzato con i fiori essiccati di Osmanthus, è possibile trovare un piatto tipico (Beijing – Tianjin)  chiamato chatang a base di farina di miglio o sorgo e conserva di Osmanthus.  Questo  apprezzato “snack” è ottenuto versando acqua bollente alla farina mescolata e con l’aggiunta di zucchero o marmellata di Osmanthus.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: