Pubblicato da: fitonews | 14 aprile 2010

Cicche di sigaretta e radioattività…

I fumatori dopo aver fumato gettano ciò che resta della loro sigaretta ovunque, senza nessuna attenzione, considerando questo rifiuto un prodotto non pericoloso: le cicche di sigaretta sono infatti al primo posto tra i rifiuti raccolti in strada.  Parte dall’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) la proposta di  una raccolta differenziata per le cicche di sigaretta: “un invito alla responsabilità e alla salvaguardia dell’ambiente” .
Le cicche contengono centinaia di prodotti chimici derivanti dalla combustione del tabacco Il filtro e la parte che rimane incombusta raccolgono il 50% delle sostanze nocive e degli elementi tossici sprigionati dalla combustione di una sigaretta.Molte delle sostanze presenti nelle cicche ( IPA, catrame, benzene, polonio-210, ecc.) in base alle norme sulla classificazione dei prodotti pericolosi sono da ritenersi  nocive/tossiche/cancerogene. L’impatto ambientale del contenuto nocivo delle cicche abbandonate in strada, in mare, sulle spiagge e nei luoghi naturali, è preoccupante così come la loro raccolta e smaltimento anche se trasportate nella normale discarica i mozziconi continuano infatti  a inquinare. Sarebbe quindi opportuno classificare le cicche come rifiuti tossici per l’ambiente.
Afferma il dottor Vincenzo Zagà: “Un argomento sicuramente misconosciuto o sconosciuto del tutto è la presenza di sostanze radioattive nel fumo di tabacco. La sostanza radioattiva in questione è il Polonio 210 che emette radiazioni alfa. E’ un elemento altamente cancerogeno che provoca e causa praticamente molti danni ed è soprattutto il maggior responsabile della cancerogenesi soprattutto a livello polmonare. Pensate che il danno biologico per esempio di un fumatore che fuma 20 sigarette al giorno per un anno equivale al danno biologico di 300 radiografie, ed è una cosa veramente allarmante, che sia i medici che la popolazione in generale dovrebbe conoscere….. Sarebbe pertanto opportuno aggiungere un nuovo avviso sui pacchetti di sigarette: “Rappresentano una fonte di esposizione a radiazioni alfa“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: