Pubblicato da: fitonews | 15 febbraio 2010

Un dolcificante naturale

Stevia rebaudiana Bertoni è una pianta  del Centro e del Sud America ampiamente coltivata per le sue foglie dolci. E’ stata utilizzata per secoli dai nativi sudamericani come dolcificante tradizionale, aggiunto a tisane e altre bevande. Nelle sue foglie sono presenti due principali composti glicosidici dal sapore dolce: lo stevioside e il rebaudioside A. Questi composti sono più dolci dello zucchero di circa 200-300 volte e quindi è sufficiente solo una piccolissima quantità per raggiungere la dolcezza desiderata. Lo stevioside risulta leggermente lassativo, contribuisce a mantenere stabile il tasso di colesterolo ematico e manifesta anche un’azione ipoglicemizzante e di regolazione sul metabolismo dei carboidrati. La sua assunzione inoltre non comporta un apporto energetico. La pianta pertanto rientra come coadiuvante nelle diete dimagranti. È presente inoltre un effetto tonico e stomachico in virtù dei principi amaro-aromatici presenti nella foglia. Un nuovo ingresso nella vasta gamma dei dolcificanti che potrebbe aiutare a controllare il peso? I consumatori europei dovranno aspettare.
Nel 1999, la Commissione Europea, ha negato l’autorizzazione per l’utilizzo di piante di Stevia o di sue foglie essiccate come alimento o ingrediente per alimenti, a causa di una sicurezza non sufficientemente provata di un metabolita dello stevioside, lo steviolo (azione mutagena?). Nel 2008, diversi esperti del JECFA (Joint FAO/WHO Expert Committee on Food Additives) e dell’FDA (American Food and Drug Administration) hanno dichiarato sicuro l’uso dello steviolo puro (≥ 95%) per il consumo umano e recentemente USA, Australia e Nuova Zelanda hanno autorizzato nei loro mercati alcuni preparati di Stevia come ingredienti per cibi e bevande. Entro marzo 2010, l’EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) eseguirà una nuova valutazione sulla sicurezza dello steviolo. In caso di opinione favorevole da parte dell’ EFSA, è probabile che la direttiva europea sui dolcificanti venga aggiornata in modo da includere anche lo steviolo.(vedi: EUFIC-European Food Information Council)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: